lunedì 1 febbraio 2016

Review | Nabla Cosmetics Crème Shadows

Ebbene, è arrivato il momento che vi parli un po' di questi ombretti in crema di Nabla Cosmetics.

Mi sto ritrovando a usarli molto nel quotidiano, alcuni più di altri, e posso ragionevolmente dirvi qualcosa in più su di loro. Era ora, direte voi. Eh, sì, pian piano sto cercando di tornare a scrivere, ma non è semplice, non sempre ho la testa per poterlo fare. Speriamo che questo 2016 mi porti di nuovo l'entusiasmo per tornare a essere più presente sul blog. :)

Questa è la descrizione di Nabla Cosmetics:

Ombretti in crema waterproof a lunga tenuta dal colore pieno ma modulabile. Il prodotto si sfuma facilmente in un finish puro e vibrante che non si deposita tra le pieghe durante la giornata. La formula né troppo dura né troppo morbida permette di prelevarne la giusta quantità per un'applicazione facile da gestire.
La consistenza dei Crème Shadow consente di applicare il prodotto anche in modo definito e la formula fast dry li rende ideali come eyeliner.



Partiamo dal presupposto che mi piacciono molto e hanno una buona resistenza sulla palpebra, così ci togliamo subito dall'impiccio del verdetto. Come prevedibile, però, alcuni sono migliori di altri: ho notato delle differenze sostanziali di resa, pigmentazione e sfumabilità in ognuno di loro. La durata media si aggira intorno alle 7 ore, senza primer in aggiunta, sia da soli che abbinati a pigmenti o ombretti in polvere sopra. Alcuni però hanno una resistenza maggiore e sono bellissimi anche da soli. Spoiler: CHRISTINE!






Aurora* è uno di quelli che trovo non si comporti benissimo: è super pigmentato, questo è indubbio, e il colore è davvero un bellissimo teal smeraldo, ma si applica in maniera disomogenea e non permette di poterlo portare da solo, poiché non si sfuma a dovere. Se sfumato eccessivamente perde la sua brillantezza e anche sovrapposto su se stesso non permette una coprenza perfetta. Il risultato è comunque un po' spento e trovo che non mi doni particolarmente. Io lo utilizzo come base di supporto a ombretti di tonalità simili, come Babylon ad esempio. La durata è intorno alle 5 ore sulla mia palpebra oleosa e senza primer.

Supreme è un color melograno intenso, bellissimo e resistente. Si stende in maniera semplice e il colore è vibrante già alla prima passata, aDDoro. Bisogna stare attenti a non stratificarlo troppo però, per evitare il rischio che vada a creare troppo spessore e si sgretoli una volta asciutto. Io lo utilizzo da solo su tutta la palpebra mobile, come base per ombretti di simile tonalità o, in alternativa, anche come eyeliner. La durata va oltre le 7 ore e senza primer.

Ho lasciato i tre Crème Shadow più neutri per ultimi, e non perché siano i meno usati. Anzi, inaspettatamente sono quelli che utilizzo di più e i preferiti sotto molti punti di vista. Uno di questi è comparso nei miei prodotti top del 2015.


Birki* è un color carne leggermente satinato. Non è quindi opaco come Underpainting, ma è perfetto da utilizzare su tutta la palpebra per cancellare rossori o discromie varie. Quella leggera satinatura trovo che lo renda molto elegante e adatto a molte tipologie di trucco, dal più neutro a quelli un po' più scuri, ha una durata di circa 5 ore senza primer, ma ho notato una resistenza maggiore se applicato sotto ombretti in polvere. Birki è uno di quelli che utilizzo volentieri, perché si fonde perfettamente con il mio incarnato.

Underpainting è un color carne super opaco e dalla pigmentazione altissima. Ha una tonalità giallina che lo avvicina molto al famoso Soft Ochre di MAC, di cui non ho una diapositiva, ma che troverete sicuramente nel post di Alessandra, ad esempio. Ha una durata senza primer molto alta, forse è l'unico che resiste anche 10 ore sulla mia palpebra oleosa. Lo utilizzo come base per il makeup occhi, sfumandolo molto bene con le dita. Il mio consiglio è di non applicarne troppo per via dell'alta pigmentazione e di sfumarlo sempre con le dita per scaldarlo con il calore dei polpastrelli, poiché si asciuga in un attimo e rimarrebbe a chiazze poco piacevoli. Ho provato ad applicarlo anche con un pennello a setole sintetiche e si sfuma bene, anche se continuo a preferire le dita. E' molto chiaro e secondo me su un tono medio di pelle lo stacco sarebbe un po' troppo evidente. Su di me è al limite: si vede lo stacco, ma se sfumato molto bene è meno evidente.

Christine* è la mia piccola scoperta dell'anno. Un rosa champagne chiaro con tantissimi riflessi. Luminoso, non esagerato, elegante e dà una luce meravigliosa all'occhio sia a tutta palpebra o applicato nell'angolo interno. Lo sto utilizzando in quasi tutti i makeup e, in rare occasioni visto che non amo molto questa pratica, anche come illuminante leggero sugli zigomi. La durata media su di me è di 5-7 ore senza primer.

***

Il mio giudizio globale su questi Crème Shadow è quindi positivo, con le eccezioni del caso, come Aurora, a malincuore il meno fortunato in quanto a performance, durata e sfumabilità. La durata media dei Crème Shadow è la cosa che più mi ha colpito, anche perché da quando ho iniziato a truccarmi non ho mai potuto fare a meno del primer; non utilizzarlo con alcuni di questi per me è un punto assolutamente a loro favore. Non posso dirmi sempre tranquilla ad applicarli senza primer in previsione di una lunga giornata fuori di casa, ma quando so che starò in giro poche ore o una mezza giornata non ho problemi e si sono sempre comportati egregiamente. 

Il prezzo è di 11,50 euro per 5 ml di prodotto e un PAO di 6 mesi. La scadenza è breve, ma per evitare che si secchino subito o prematuramente, assicuratevi di chiudere molto bene il tappino.

Vi piacciono questi ombretti in crema? Ne avete qualcuno? 
Io vorrei mettere le manine su Dandy, di cui mi sono innamorata quasi subito!


I prodotti contrassegnati dall'asterisco mi sono stati inviati da Nabla Cosmetics a scopo valutativo. Non sono costretta o pagata per parlarne, né queste mie opinioni sono viziate dal fatto che siano press sample. Come sempre, le mie opinioni sono sincere e oneste al 100%.